Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati



Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:


E-Mail: [email protected]


> Home > Sezione I > Sant' Irene (Piroska d'Ungheria) Condividi su Facebook Twitter

Sant' Irene (Piroska d'Ungheria) Imperatrice

Festa: 13 agosto

Ungheria, XI sec. Bisanzio, 13 agosto 1134

Irene nacque nell'XI secolo in Ungheria, figlia del re Ladislao. Fu chiesta in sposa dall'imperatore Alessio I Comneno e da sua moglie per il loro figlio Giovanni, il quale fu imperatore d'Oriente con il nome di Giovanni II dal 1118 al 1143: si sposarono verso il 1105. Irene viene descritta come ricca di virtù, soprattutto nella carità verso i poveri e nell'interessamento per le opere di beneficenza. È stato affermato che fu lei a far costruire a Bisanzio il celebre monastero del Cristo Pantocrator - mentre suo marito era impegnato nelle guerre e scacciava i Turchi dall'Ellesponto e conquistava l'Anatolia -: questa notizia viene confermata anche da uno scrittore dell'epoca, Ginnamos. L'imperatrice morì a Bisanzio il 13 agosto 1134 e venne sepolta nel Pantocrator con il nome di Xene, perché, secondo un antico costume, prese questo nome e l'abito religioso sul letto di morte. (Avv.)

Emblema: Palma


Irene nacque nell’XI secolo in Ungheria, essendo figlia di s. Ladislao re d’Ungheria; venne chiesta in sposa dall’imperatore Alessio I Comneno e da sua moglie Irene, per il loro figlio Giovanni, il quale divenne imperatore d’Oriente con il nome di Giovanni II (1118-1143).
Si sposò verso il 1105; i menologi orientali dicono che era ricca di virtù, soprattutto per la carità verso i poveri e l’interessamento per le opere di beneficenza della capitale.
È stato affermato che fu lei a far costruire a Bisanzio il celebre monastero del Cristo ‘Pantocrator’, mentre suo marito era impegnato nelle guerre, cacciando i Turchi dall’Ellesponto e conquistando l’Anatolia; questa notizia viene confermata anche da uno scrittore dell’epoca, Ginnamos.
L’architetto Niceforo, costruttore del grandioso monastero, era addetto al suo servizio e poi si sa dal ‘Typicon’ donato al cenobio nel 1137, che Irene fece numerose donazioni al ‘Pantocrator’ e alle fondazioni benefiche che da esso ne dipendevano.
L’imperatrice morì a Bisanzio il 13 agosto 1134 e venne sepolta nel ‘Pantocrator’ con il nome di Xene, perché certamente secondo un antico costume, prese questo nome e l’abito religioso sul letto di morte.
La sua festa si celebra il 13 agosto.


Autore:
Antonio Borrelli

______________________________
Aggiunto/modificato il 2003-02-06

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google

Album Immagini


Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati