Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati



Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:


E-Mail: [email protected]


> Home > Sezione Gruppi di Martiri > Santi Martiri di Mesopotamia Condividi su Facebook

Santi Martiri di Mesopotamia

Festa: 23 maggio

† 303

E' un gruppo di cristiani coraggiosi che subirono il martirio in Mesopotamia durante il regno di Diocleziano (303-311 d.C.). L'imperatore perseguitava i cristiani, obbligandoli a sacrificare agli dei romani. I Santi Martiri rifiutarono di rinnegare la loro fede e per questo subirono torture e morte. Subirono un martirio particolarmente brutale: appesi per i piedi e con la testa verso il basso, furono soffocati dal fumo e bruciati vivi.

Martirologio Romano: Commemorazione dei santi martiri, che in Mesopotamia, nello stesso periodo, appesi per i piedi e con il capo rivolto in giù, furono soffocati dal fumo e arsi vivi.


I Santi Martiri di Mesopotamia rappresentano un gruppo di coraggiosi cristiani che subirono il martirio durante il regno dell'imperatore Diocleziano, tra il 303 e il 311 d.C. La loro storia, sebbene frammentaria, offre una testimonianza commovente della fede incrollabile di fronte a persecuzioni brutali.
Le informazioni precise sull'identità e il numero dei Santi Martiri di Mesopotamia sono incerte. Diverse fonti ecclesiastiche menzionano gruppi di martiri in Mesopotamia durante quel periodo, ma non forniscono dettagli specifici. Si presume che fossero un gruppo eterogeneo di persone di diversa estrazione sociale, accomunate dalla fede cristiana e dalla ferma volontà di non rinnegarla di fronte alle persecuzioni.
L'imperatore Diocleziano, noto per la sua ostilità nei confronti del cristianesimo, emanò una serie di editti che imponevano il sacrificio agli dei romani e punivano severamente coloro che si rifiutavano di conformarsi. In Mesopotamia, queste persecuzioni furono particolarmente intense, con la distruzione di chiese, la confisca di beni cristiani e l'arresto di numerosi fedeli.
Nonostante le minacce e le torture, i Santi Martiri di Mesopotamia rimasero fedeli alla loro fede. Secondo il Martirologio Romano, subirono un martirio particolarmente orribile: appesi per i piedi e con la testa rivolta verso il basso, furono soffocati dal fumo e bruciati vivi. La loro morte esemplare divenne un simbolo di forza e resistenza per la comunità cristiana in Mesopotamia.
La memoria dei Santi Martiri di Mesopotamia è stata preservata e venerata dalla Chiesa nel corso dei secoli. Il loro martirio è stato commemorato in diverse opere agiografiche e la loro festa liturgica è fissata al 23 maggio.


Autore:
Franco Dieghi

______________________________
Aggiunto/modificato il 2024-04-24

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati