Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati



Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:


E-Mail: [email protected]


> Home > Sezione B > San Berengario di Saint-Papoul Condividi su Facebook

San Berengario di Saint-Papoul Monaco

Festa: 26 maggio

† 1093

La Vita di Berengario, monaco benedettino a Saint-Papoul, presso Tolosa, fu scritta dal monaco di Bec, Flavio Anselmo vissuto molto dopo il santo; la più antica notizia della Vita infatti è degli inizi del sec. XIV. Flavio, però, per dare maggiore credito alla sua opera, si finse vissuto nel sec. XI. Secondo, dunque, questo biografo, Berengario sarebbe morto il 26 maggio 1093, dopo aver praticato le virtù monastiche e aver operato dei miracoli.

Martirologio Romano: Nel monastero di Saint-Papoul in Francia, san Berengario, monaco.


La principale fonte di informazioni su San Berengario è la "Vita", scritta dal monaco Flavio Anselmo di Bec, vissuto molto tempo dopo la morte del santo. La veridicità di quest'opera è stata messa in discussione, con alcuni studiosi che ipotizzano che Flavio si sia finto monaco dell'XI secolo per dare maggiore credibilità al suo racconto. Tuttavia, nonostante le incertezze storiche, la "Vita" offre un resoconto prezioso della vita e delle virtù di San Berengario.
Secondo la tradizione, Berengario nacque in una famiglia nobile e sin da giovane mostrò una profonda inclinazione verso la vita religiosa. Abbracciò la vocazione monastica presso l'abbazia di Saint-Papoul, situata nella regione di Tolosa in Francia. Lì si distinse per la sua dedizione alla preghiera, all'ascetismo e all'obbedienza alla regola benedettina.
San Berengario è ricordato per l'esemplare condotta della sua vita monastica. Era dedito alla preghiera e alla meditazione, conducendo una vita austera e semplice. La sua umiltà, la sua carità e il suo spirito di servizio verso i confratelli lo resero un esempio da seguire per tutti coloro che lo circondavano.
La fama di San Berengario si diffuse ben oltre le mura dell'abbazia grazie ai numerosi miracoli che gli furono attribuiti. Si dice che avesse il potere di guarire i malati, scacciare i demoni e persino resuscitare i morti. La sua santità era così evidente che la gente accorreva da ogni dove per chiedere la sua benedizione e implorare la sua intercessione.
San Berengario si spense il 26 maggio 1093, circondato dai suoi confratelli e venerato per la sua santità. La sua memoria fu subito cara ai fedeli, che iniziarono a venerarlo come santo e a recarsi in pellegrinaggio presso la sua tomba. Il suo culto si diffuse rapidamente in Francia e nelle regioni vicine, e la sua festa viene celebrata ancora oggi il 26 maggio.


Autore:
Franco Dieghi

______________________________
Aggiunto/modificato il 2024-05-04

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati