Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati




Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:


E-Mail: [email protected]


> Home > Sezione Cardinali ultraottantenni > Card. Antonio Maria Rouco Varela Condividi su Facebook Twitter

Card. Antonio Maria Rouco Varela

Cardinale ultraottantenne

Vilalba, Spagna, 20 agosto 1936-


Il Cardinale Antonio María Rouco Varela, Arcivescovo emerito di Madrid (Spagna), è nato il 20 agosto 1936 a Villalba (Lugo), in diocesi di Mondoñedo-Ferrol (Spagna). Ha compiuto gli studi di latino, lettere e filosofia nel Seminario di Mondoñedo dal 1946 al 1954. Quindi ha studiato Teologia presso la Pontificia Università di Salamanca dal 1954 al 1958.
Ordinato sacerdote il 28 marzo 1959 nella «Catedral Vieja» di Salamanca, il 1°aprile ha celebrato la sua prima Messa nella chiesa parrocchiale di Santa María de Villalba.
Ha studiato Diritto e Teologia presso l'Università di Monaco, dal 1959 al 1964, conseguendo la Laurea con una tesi dal titolo: «Iglesia y Estado en la España del siglo XVI».
Negli anni di studio e di attività scientifica presso l'Università di Monaco è stato associato alle parrocchie di san Raffaele e di san Ansgar di questa città; a Salamanca è stato Consigliere dell'Acción Católica Nacional de Propagandistas.
È stato poi professore nel Seminario di Montoñedo per i corsi 1964-65 e 1965-66 di Teologia Fondamentale e di Diritto Canonico; professore aggiunto presso l'Istituto di Diritto Canonico dell'Università di Monaco dal 1966 al 1969; professore di Diritto Pubblico Ecclesiastico presso la Pontificia Università di Salamanca dal 1969 al 1971; docente di Diritto Canonico Fondamentale nel 1971 e Vice-rettore nel 1972 della stessa Università, incarichi svolti fino al settembre del 1976, quando è stato nominato Vescovo ausiliare di Santiago de Compostela. È stato «Perito» del Concilio Pastorale di Galizia fin dalla sua fase preparatoria nel 1974.
Il 17 settembre 1976 è stato eletto alla Chiesa titolare di Gergi e nominato Vescovo Ausiliare di Santiago de Compostela. Il successivo 31 ottobre ha ricevuto la consacrazione episcopale.
Promosso Arcivescovo di Santiago de Compostela il 9 maggio 1984, ha preso possesso dell’Arcidiocesi il 30 giugno 1984. Il Nunzio Antonio Innocenti gli ha imposto il sacro Pallio il 25 luglio 1984 nella Cattedrale di Santiago, nel Pontificale dell'Apostolo. Come vescovo di Santiago de Compostela, è stato responsabile dell'organizzazione della IV Giornata Mondiale della Gioventù svoltasi a Santiago il 19-20 agosto 1989.
Numerose sono le pubblicazioni di alto rilievo da lui curate: da libri di carattere storico, ad indagini sociologiche, a biografie di santi. Ha pubblicato anche numerosi lavori scientifici in riviste spagnole e straniere specializzate su temi relativi al fondamento teologico del Diritto Canonico e ai problemi dei rapporti Stato-Chiesa. È membro dell'Associazione Internazionale di Diritto Canonico e dell'Associazione Spagnola dei Canonisti. È stato ponente durante la Settimana Spagnola di Diritto Canonico e nei Congressi Internazionali sullo stesso tema. Ha fatto parte del Circolo Ecumenico di Canonisti di Heidelberg e del Comitato Cristiano Interconfessionale di Madrid.
Nell'ambito della Conferenza Episcopale Spagnola è stato Presidente della Junta de Asesores Jurídicos; per tre trienni dal 1981 al 1989 è stato membro della Commissione Episcopale dell'Insegnamento e della Catechesi. Dal 1984 è stato membro della Commissione Permanente della Conferenza Episcopale Spagnola. Per due mandati, dal marzo 1999 al marzo 2005 è stato Presidente della Conferenza Episcopale Spagnola. Nel marzo 2008 è stato eletto Presidente della Conferenza Episcopale Spagnola per un terzo mandato, conclusosi a marzo 2014.
È stato eletto Presidente della Commissione Episcopale dei Seminari e delle Università nel febbraio del 1990; membro del Sinodo dei Vescovi svoltosi nell'ottobre del 1993 sulla formazione dei sacerdoti; ha partecipato ai Simposi dei Vescovi Europei dal 1985 al 1989; membro del Comitato Esecutivo della CEE, 1993.
Il 28 luglio 1994 Giovanni Paolo II lo ha nominato Arcivescovo di Madrid. Ha ricevuto il Pallio come Arcivescovo Metropolita di Madrid il 29 giugno 1995.
Il 19 settembre 1996 è stato nominato dal Santo Padre anche «Magnum Cancellarium» della Facoltà di Teologia di San Dámaso.
È stato Relatore Generale alla seconda Assemblea speciale per l’Europa del Sinodo dei Vescovi (1-23 ottobre 1999).
È stato Membro del Consiglio di Cardinali per lo studio dei problemi organizzativi ed economici della Santa Sede.
Dal 28 agosto 2014 è Arcivescovo emerito di Madrid.
Ha partecipato al conclave dell’aprile 2005 che ha eletto Papa Benedetto XVI e al conclave del marzo 2013 che ha eletto Papa Francesco.
Da S. Giovanni Paolo II creato e pubblicato Cardinale nel Concistoro del 21 febbraio 1998, del Titolo di S. Lorenzo in Damaso.


Fonte:
Santa Sede

______________________________
Aggiunto/modificato il 2023-07-11

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google

Album Immagini


Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati