Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati



Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:


E-Mail: [email protected]


> Home > Sezione A > Santa Agrippina Condividi su Facebook Twitter

Santa Agrippina Vergine e martire

Festa: 23 giugno

III sec.

Vergine, martire romana durante la persecuzione di Valeriano. II nome è di origine romana e veniva solitamente dato a quei bambini che, durante il parto, si presentavano con i piedi anziché con la testa.

Patronato: Mineo (CT)

Etimologia: Agrippina = da Agrippa, dapprima con i piedi

Emblema: Palma


Santa Agrippina, venerata come vergine e martire, nacque a Roma in una nobile famiglia cristiana intorno al 243 d.C. Il suo nome, di origine latina, era frequentemente attribuito alle neonate che, contrariamente alla consuetudine, nascevano con i piedi in avanti.
Agrippina crebbe in un ambiente permeato dai valori cristiani, assimilando sin da piccola i principi della fede. La sua devozione era profonda e sincera, alimentata da una costante ricerca spirituale. In un'epoca segnata dalle persecuzioni imperiali contro i cristiani, Agrippina dimostrò un coraggio incrollabile, professando apertamente la sua fede nonostante i rischi e le minacce.
Sotto il regno dell'imperatore Valeriano, noto per la sua ferocia verso i cristiani, Agrippina fu arrestata e sottoposta a processo per la sua fede incrollabile. Di fronte alle autorità imperiali, la giovane donna non vacillò mai, anzi, con fermezza e compostezza testimoniò la sua incrollabile devozione a Cristo.
Nonostante le torture e le pressioni subite, Agrippina rimase irremovibile nella sua fede. La sua incrollabile testimonianza rappresentava una sfida diretta all'autorità imperiale e un esempio di coraggio per la comunità cristiana. Per questo motivo, il 23 giugno del 258 d.C., Agrippina fu condannata a morte.
Il martirio di Santa Agrippina non spense la luce della sua fede, anzi, la rese un simbolo di forza e resilienza per la comunità cristiana. Il suo corpo fu sepolto a Mineo, in Sicilia, dove divenne presto oggetto di venerazione. Nel corso dei secoli, la devozione verso Santa Agrippina si diffuse in tutta Italia, con la costruzione di numerose chiese e santuari a lei dedicati.


Autore:
Franco Dieghi

______________________________
Aggiunto/modificato il 2024-05-24

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google

Album Immagini


Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati