Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati



Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:


E-Mail: [email protected]


> Home > Sezione B > San Bono di Cagliari Condividi su Facebook Twitter

San Bono di Cagliari Vescovo e martire

Festa: 1 marzo (e 10 marzo)

296

Nato a Cagliari da una famiglia cristiana, Bono fu ordinato sacerdote e poi vescovo. Durante il suo episcopato, si adoperò per diffondere la fede cristiana e aiutare i poveri. Nel 296 d.C., durante una persecuzione contro i cristiani, Bono fu arrestato e decapitato.

Emblema: Bastone pastorale, Palma


San Bono di Cagliari è un santo martire della Chiesa cattolica, vissuto nel III secolo d.C. È il patrono principale della città di Cagliari, e la sua memoria viene celebrata il 1 marzo (e il 10 marzo in alcuni luoghi).
Non si conosce molto della vita di San Bono. Le notizie che ci sono pervenute provengono da fonti agiografica, che lo descrivono come un uomo di grande fede e carità.
Secondo la tradizione, Bono nacque in una famiglia cristiana a Cagliari, in Sardegna. Da giovane, si dedicò alla preghiera e alla meditazione, e presto fu chiamato a servire la Chiesa.
Fu ordinato sacerdote e, successivamente, vescovo di Cagliari. Durante il suo episcopato, Bono si adoperò per diffondere la fede cristiana nell'isola, e per aiutare i poveri e gli oppressi.
In un periodo di persecuzione contro i cristiani, Bono fu arrestato e condannato a morte. Fu decapitato nel 296 d.C., e le sue reliquie furono sepolte a Cagliari.
San Bono è considerato un martire della fede cristiana, e la sua figura è molto venerata in Sardegna. La sua festa è un'occasione per ricordare il suo esempio di fede e carità, e per rinnovare la propria devozione a Cristo.

I miracoli
A San Bono sono attribuiti numerosi miracoli, avvenuti sia in vita che dopo la sua morte.
Si narra che, durante la sua prigionia, guarì un uomo malato di lebbra. Dopo la sua morte, le sue reliquie furono oggetto di numerose guarigioni miracolose.
In particolare, si narra che un giorno una donna cieca venne a pregare sulle reliquie di San Bono. La donna, improvvisamente, riacquistò la vista.


Autore:
Franco Dieghi

______________________________
Aggiunto/modificato il 2024-01-22

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google

Album Immagini


Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati