Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati



Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:


E-Mail: [email protected]


> Home > Sezione Corpi santi > Santa Grazia Condividi su Facebook

Santa Grazia Venerata a Germano di Valstrona

Festa: 6 giugno

E' compatrona di Germagno, piccolo centro montano della Valle Strona, posto in incantevole posizione sul lago d’Orta, le sue reliquie sono conservate nella locale parrocchiale di San Bartolomeo. Esse giunsero da Roma nel 1842, estratte, l’anno precedente dalla catacomba di Ciriaca, nell’agro Verano e donate al sacerdote don Rocco Mancini che le trasmise alla parrocchia. Non esistono testimonianze, archeologiche o scritte, che possano permettere l’identificazione di questa santa con le altre omonime riportante nelle fonti agiografiche, per altro non collegate con la città di Roma. La festa annuale è celebrata con sentita tradizione nella prima domenica di giugno.



Nel cuore della Valstrona, circondato da montagne rigogliose e affacciato sul suggestivo Lago d'Orta, sorge il piccolo borgo di Germagno. Qui, custodita nella Parrocchiale di San Bartolomeo, riposa la venerata figura di Santa Grazia, compatrona del paese. La sua storia, avvolta nel mistero e priva di testimonianze certe, si intreccia indissolubilmente con la fede e la tradizione locale, dando vita a un culto sentito e partecipato.
Nel 1842, un evento straordinario segnò la vita della comunità di Germagno. Grazie al sacerdote don Rocco Mancini, giunsero dal lontano Roma le reliquie di Santa Grazia, estratte l'anno precedente dalla catacomba di Ciriaca nell'agro Verano. Da quel momento, la santa divenne la protettrice del borgo, vegliando su di esso con la sua benevolenza e intercedendo per il benessere dei suoi abitanti.
A differenza di altre omonime sante presenti nelle fonti agiografiche, la figura di Santa Grazia di Germagno rimane avvolta nel mistero. Non esistono infatti testimonianze archeologiche o scritte che permettano di ricostruirne la vita o il martirio. Questo alone di incertezza, tuttavia, non ha intaccato la devozione dei fedeli, che continuano a venerarla con grande fervore.
Ogni anno, nella prima domenica di giugno, Germagno si anima per la festa patronale in onore di Santa Grazia. La solenne processione, che vede sfilare le reliquie della santa per le vie del borgo, è un momento di grande commozione e partecipazione per tutta la comunità.


Autore:
Franco Dieghi

______________________________
Aggiunto/modificato il 2024-05-10

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google

Album Immagini


Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati