Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati



Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:


E-Mail: [email protected]


> Home > Sezione C > San Comizio Condividi su Facebook Twitter

San Comizio Martire

Festa: 2 giugno

Catania, III secolo ?

Purtroppo di san Comizio di Catania esistono solo notizie fantasiose; l’unica cosa certa è che in un manoscritto del sec. XI-XII è riportata la ‘Passio s. Comitii’, che è giudicata dagli esperti agiografi, piena di falsità e inverosimile, tanto che all’epoca della scoperta fu ritenuto che non era il caso di pubblicarla nei testi ufficiali. In questa ‘Vita’ si nomina tra l’altro l’imperatore Claudio (214-270) che a Catania tentò di far lasciare la fede cristiana a Comizio, semplice contadino, arrivando a promettergli in sposa la figlia principessa Claudia, al diniego lo fece uccidere. Detto questo bisogna aggiungere che il santo è quasi sconosciuto a Catania e ignorato dagli studiosi della materia. Un altro santo dallo stesso nome è venerato a Penne in Abruzzo e gli studiosi lo identificano con il santo martire catanese, oppure con uno dei martiri di Lione, la cui festa cade il 2 giugno.



La figura di San Comizio Martire, venerato il 2 giugno, si presenta avvolta da un alone di incertezza e mistero. Le uniche informazioni su di lui provengono da un manoscritto dell'XI-XII secolo, la "Passio Sancti Comitii", considerata dagli agiografi un testo inaffidabile e ricco di elementi fantastici.
Secondo la "Passio", Comizio era un umile contadino di Catania che durante il regno dell'imperatore Claudio (214-270) si convertì al Cristianesimo. La sua fede incrollabile suscitò l'ira dell'imperatore, che tentò invano di farlo abiurare con la promessa della mano della figlia principessa Claudia. Di fronte al rifiuto di Comizio, Claudio ordinò la sua esecuzione.
Nonostante l'evidente inattendibilità della "Passio", il culto di San Comizio si diffuse in alcune zone d'Italia. A Catania, tuttavia, il santo è quasi sconosciuto e ignorato dagli studiosi. Una venerazione a lui dedicata è presente a Penne, in Abruzzo, dove alcuni lo identificano con il martire catanese, mentre altri lo associano ai martiri di Lione.
L'inattendibilità della "Passio Sancti Comitii" e la mancanza di riscontri storici concreti pongono San Comizio nell'ambito delle figure agiografiche incerte. L'imperatore Claudio, ad esempio, regnò nel III secolo, mentre la persecuzione dei cristiani ebbe inizio sotto Diocleziano, alla fine del secolo successivo. Inoltre, la figura di una principessa Claudia non trova riscontro storico.

Alla luce di queste evidenze, gli studiosi avanzano diverse ipotesi:
- Identificazione con altri Santi: San Comizio potrebbe essere stato confuso con un altro martire omonimo, venerato in diverse località.
- Errore di Trascrizione: Il nome "Comizio" potrebbe essere il risultato di un errore di trascrizione di un altro nome.
- Invenzione Agiografica: La figura di San Comizio potrebbe essere stata completamente inventata, come spesso accadeva nelle agiografie medievali.


Autore:
Franco Dieghi

______________________________
Aggiunto/modificato il 2024-05-08

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati