Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati




Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:


E-Mail: [email protected]


> Home > Sezione C > Beato Casimiro Sykulski Condividi su Facebook Twitter

Beato Casimiro Sykulski Sacerdote e martire

1 dicembre

>>> Visualizza la Scheda del Gruppo cui appartiene

Konskie, Polonia, 29 dicembre 1882 Auschwitz, Polonia, 1 dicembre 1941

Il beato Kazimierz Sykulski, sacerdote diocesano, nacque a Konskie, Polonia, il 29 dicembre 1882 e morì a Auschwitz-Oswiecim, Germania (oggi Polonia) il 1° dicembre 1941. Fu beatificato da Giovanni Paolo II a Varsavia (Polonia) il 13 giugno 1999 con altri 107 martiri polacchi.

Martirologio Romano: Nel campo di sterminio di Auschwitz vicino a Cracovia in Polonia, beato Casimiro Sykulski, sacerdote e martire, che fu fucilato durante la guerra davanti ai persecutori della Chiesa di Dio per aver custodito con fermezza la propria fede.


Kazimierz Sykulski nacque il 29 dicembre 1882 a Końskie, da Michał e Tekla Cybińskich.
Dopo una normale infanzia e fanciullezza, nel 1899 entrò nel seminario di Sandomierz, dove dopo gli studi teologici è stato ordinato sacerdote il 2 luglio 1905.
Tra gli anni 1908-1911ha proseguito i suoi studi presso l’Accademia cattolica imperiale di San Pietroburgo.
Kazimierz Sykulski è stato membro del parlamento polacco nell’Assemblea legislativa della Repubblica di Polonia, nel gruppo Riunificazione popolare nazionale.
Dopo aver prestato servizio in diversi vicariati, è diventato il parroco rispettivamente di Skarżysko-Kamienna, Bzina e Polowo.
Durante la guerra polacco-bolscevica del 1920 svolse anche la funzione di cappellano militare.
Nel gennaio 1920 fu trasferito nella parrocchia di St. St. Nicholas in Końskie, e dal giugno 1921 divenne il primo parroco della Cattedrale.
Dopo lo scoppio della guerra, aiutò i fedeli, i rifugiati e gli sfollati, fino a quando, il giorno 1 ottobre 1941 è stato arrestato.
Imprigionato a Radom, è stato deportato nel campo di concentramento di Auschwitz, dove gli è stato assegnato il numero 21962.
Due mesi dopo, don Kazimierz Sykulski è stato fucilato nel campo il giorno 11 dicembre 1941.
Il 15 febbraio 1946 gli è stata conferita postuma la Croce d’argento dell’Ordine dei Valorosi Militari a testimonianza “della sua eroica lotta contro l'invasore nazista per l'indipendenza, la libertà e la democrazia della Repubblica di Polonia durante l'occupazione nel Voivodato di Lodzkie”.
Don Kazimierz Sykulski è stato beatificato Il 13 giugno 1999, da San Giovanni Paolo II, nella cerimonia di beatificazione di 108 martiri polacchi della seconda guerra mondiale.

______________________________
Aggiunto/modificato il 2023-04-21

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google

Album Immagini


Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati . Pubblicità