Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati



Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:


E-Mail: [email protected]


> Home > Sezione F > San Firmino di Verdun Condividi su Facebook Twitter

San Firmino di Verdun Vescovo

Festa: 4 maggio

502

La tradizione ci racconta che dovrebbe essere nato a Toul da nobili genitori, e proprietari di territori a Flavigny sur Moselle. San Firmino resse la diocesi, alla dine del V secolo, dal 486 al 502. Secondo la Vita di San Massimino di Micy, era vescovo di Verdun al momento della battaglia di Tolbiac del 496. La tradizione ci narra che è stato grazie al suo intervento se Clodoveo entrò pacificamente in città. Sembra sia morto durante la rivolta dei Verdunesi contro i Franchi. Dopo la scoperta della sua tomba, a S. Vanne nel IX secolo, sotto il vescovo Attone, il suo corpo venne traslato nella chiesa di Flavigny.



San Firmino (o Firmin Freminus), vescovo di Verdun, occupa il settimo posto nella cronotassi della diocesi, succedendo a San Possessore e precedendo San Vito. La sua figura, avvolta nella nebbia del V secolo, emerge dalle pieghe della storia grazie a frammenti di tradizione agiografica e scarne attestazioni storiche.
Secondo la tradizione, San Firmino nacque a Toul da una nobile famiglia, proprietaria di terreni a Flavigny-sur-Moselle. La sua formazione, avvenuta presumibilmente in un ambiente cristiano colto, lo preparò al ruolo di guida spirituale che avrebbe ricoperto.
San Firmino resse la diocesi di Verdun tra il 486 e il 502, in un periodo di cruciali cambiamenti politici e religiosi. La sua figura è indissolubilmente legata alla battaglia di Tolbiac del 496, evento che segnò la conversione al Cristianesimo del re dei Franchi Clodoveo.
La Vita di San Massimino di Micy narra che San Firmino, vescovo di Verdun all'epoca della battaglia, svolse un ruolo chiave nel convincere Clodoveo a entrare pacificamente in città dopo la vittoria. La sua autorevolezza e il suo prestigio religioso contribuirono a facilitare la transizione pacifica e l'adesione al nuovo credo da parte del re e del suo popolo.
Le circostanze della morte di San Firmino sono avvolte nel mistero. La tradizione agiografica narra che egli sarebbe stato ucciso durante la rivolta dei Verdunesi contro i Franchi, avvenuta poco dopo la conversione di Clodoveo.
Nel IX secolo, sotto il vescovo Attone, il corpo di San Firmino venne traslato dalla sua tomba originaria a San Vanne nella chiesa di Flavigny. La sua memoria liturgica viene celebrata in diocesi il 4 maggio.


Autore:
Franco Dieghi

______________________________
Aggiunto/modificato il 2024-03-25

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati