Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati




Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:


E-Mail: [email protected]


> Home > Sezione R > San Regolo Condividi su Facebook Twitter

San Regolo Vescovo e martire

1 settembre

Populonia, Livorno, VI secolo

Secondo la tradizione, Regolo fu vescovo in Africa, finché non fu costretto a fuggire in Italia a causa di persecuzioni locali, insieme a San Cerbone e San Giusto. Il gruppo si fermò a Populonia, nei pressi di Piombino, dove intraprese la vita eremitica. In questo periodo sono attribuiti loro numerosi miracoli. La fama di santità di Regolo si diffuse fino alle orecchie di Totila, re degli ostrogoti, che incaricò degli ambasciatori perché lo contattassero e lo portassero alla sua corte. Il vescovo declinò l'invito. Questo oltraggio fu punito con la decapitazione: Regolo avrebbe raccolto la propria testa, trascinandosi poi per circa trecento metri. Nel punto in cui si sarebbe fermato, venne sepolto e venne edificata una chiesa a lui intitolata. Le sue reliquie, in seguito, vennero traslate a Lucca, dove sono tutt'oggi conservate nella cattedrale di San Martino, dove è patrono del Capitolo Metropolitan. L'edizione del Martirologio Romano promulgat da San Giovanni Paolo II all'alba tel terzo millennio ha espunto il nome di Regolo dal Martirologio Romano, nel quale figurava al 1° settembre. In questa data la sua memoria liturgica è celebrata dall'arcidiocesi di Lucca e dalla diocesi di Massa Marittima - Piombino.

Patronato: Montaione (FI), Vagli Sotto (LU)

Emblema: Mitria, Pastorale, Palma


______________________________
Aggiunto/modificato il 2021-02-25

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google

Album Immagini


Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati