Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati



Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:


E-Mail: [email protected]


> Home > Sezione A > Beata Angela Serafina Correggiari Condividi su Facebook Twitter

Beata Angela Serafina Correggiari Monaca domenicana

Festa: 4 febbraio

4 febbraio 1512

Di nobile famiglia, nacque a Ferrara nel Quattrocento. A soli 15 anni, Angela Serafina entrò nel monastero di Santa Caterina martire di Ferrara. Nel monastero, si dedicò alla preghiera, alla meditazione e al lavoro manuale. Era una monaca esemplare, amata e rispettata da tutte le sue consorelle. Fu eletta priora nel 1512, ma morì pochi mesi dopo, all'età di 35 anni.



Angela Serafina, di nobile e antica famiglia, nacque a Ferrara nella seconda metà del Quattrocento. Fin da piccola manifestò una grande pietà e un profondo amore per Dio. All'età di 15 anni, entrò nel monastero di Santa Caterina martire di Ferrara, dove professò i voti religiosi.
Era una donna di grande bellezza, sia interiore che esteriore. Era dotata di un carattere gentile e affabile, e trasmetteva a tutti un grande senso di pace e serenità. Era inoltre una donna molto intelligente e colta, e si dedicava con passione alla preghiera e alla meditazione.
Nel 1512, fu eletta priora del monastero. Fu un periodo molto difficile per la comunità, che era attraversata da conflitti interni. Angela Serafina, con la sua saggezza e il suo carisma, riuscì a riportare la pace e l'armonia nel monastero.
Tuttavia, la sua vita terrena fu breve. Come aveva predetto, morì il 4 febbraio 1512, all'età di 35 anni. La sua morte fu un grande dolore per la comunità, che la considerava una santa.
I suoi resti mortali sono conservati nella chiesa del monastero di Santa Caterina martire di Ferrara.

Autore: Franco Dieghi
 


 

La beata Angela Serafina Correggiari è una monaca domenicana vissuta tra i secoli XV e XVI:
Nel volume “Vite de’ santi e beati del sacro ordine de’ frati predicatori” di S. Razzi, del 1577, è riportato l’unico testo sulla beata, sul quale si basano tutti i brevi saggi degli agiografi posteriori.
Angela Serafina nacque a Ferrara nella seconda metà del Quattrocento, discendente di una nobile ed antica famiglia originaria dell'Emilia-Romagna.
Giovanissima entrò tra l monache domenicane nel monastero di Santa Caterina martire di Ferrara, dove vissero anche le Beate Cecilia, Paola Spezzani, Perpetua Sardi, Veronica e Costanza.
Viene ricordata come una donna “bellissima di volto ma d’anima assai più bella, che per le relazioni dei Confessori, non si marcò giammai di peccato mortale. Fu così di rare e oneste maniere che trasse a sé meravigliosamente i cuori d’ognuno”.
Inoltre i suoi confessori lasciarono questa testimonianza su di lei: “visse in continuo e raro fervore di spirito che non scemò mai per infermità di corpo né per sinistro avvenimento”.
Era ricordata come una monaca assidua nella preghiera tanto da “congiungere la sera con mattino”.
Angela Serafina fu eletta priora del monastero. Carica che mantenne per pochi mesi, perché come aveva predetto morì il giorno 4 febbraio 1512.
Sulla sua morte li agiografi raccontano: “fu vista una schiera di angeli che vennero ad incontrala per condurla in cielo”.
Morta in concetto di santità, fu subito oggetto di culto visti i resoconti dei numerosi miracoli compiuti per sua intercessione.
Nel “Sagro diario domenicano, nel quale si contengono le vite dei Santi, Beati e venerabili dell’ordine dei Predicatori” la beata Angela Serafina Correggiari è ricordata nel giorno 4 febbraio, anniversario della sua morte.


Autore:
Mauro Bonato

______________________________
Aggiunto/modificato il 2024-01-02

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati