Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati



Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:


E-Mail: [email protected]


> Home > Sezione C > San Costantino di Laodicea Condividi su Facebook Twitter

San Costantino di Laodicea Vescovo

Festa: 26 giugno

VI sec.

Vescovo di Laodicea, è ricordato nel Martirologio siriaco di Rabban Siba nel giorno 26 giugno con queste parole: “Constantinus Leodiceae episcopus”. Su di lui risulta difficile precisare quale fosse la Leodicea in cui era venerato. Infatti, i vescovi di Laodicea di Siria appaiono confusi con i vescovi di Laodicea di Frigia, Laodicea al Libano e di Laodicea Combusta, perché nelle fonti antiche le cronotassi delle quattro sedi non sono distinte. Alla luce degli ultimi studi possiamo azzardare l’ipotesi che San Costantino abbia retto la diocesi di Leodicea di Siria dopo Nicia e prima di Stefano II, prima del 508 e fino al 518.



La prima attestazione di San Costantino si trova nel Martirologio siriaco di Rabban Siba, dove viene menzionato il 26 giugno con la semplice dicitura "Constantinus Leodiceae episcopus". La sua identificazione precisa, tuttavia, rimane un'impresa ardua. Le fonti antiche non distinguono chiaramente tra i vescovi delle diverse città omonime di Laodicea: quella di Siria, quella di Frigia, quella del Libano e quella di Combusta.
Gli studi recenti propendono per l'ipotesi che San Costantino abbia guidato la diocesi di Laodicea di Siria. Si colloca la sua figura tra il Concilio di Nicea (325) e l'episcopato di Stefano II, attestato prima del 508. La sua morte è ipotizzata intorno al 518.
L'assenza di dettagli biografici su San Costantino rappresenta un ostacolo significativo alla ricostruzione della sua vita. Non si conosce il luogo di nascita, la data di nascita, né il percorso formativo che lo ha condotto al sacerdozio e all'episcopato. Allo stesso modo, restano avvolte nel mistero le sue azioni e le sue iniziative pastorali a Laodicea.
L'oscurità che avvolge la figura di San Costantino lascia spazio a ipotesi e speculazioni. Il periodo in cui ha vissuto coincide con un'epoca di grandi trasformazioni per la Chiesa, caratterizzata da eresie, concili e riassetti gerarchici. È possibile ipotizzare che San Costantino abbia svolto un ruolo attivo in questi eventi, difendendo l'ortodossia e contribuendo allo sviluppo della diocesi di Laodicea.
Nonostante la scarsità di informazioni, la venerazione di San Costantino è attestata dal Martirologio siriaco. La sua memoria liturgica cade il 26 giugno. La mancanza di dettagli agiografici ha però impedito la diffusione di un culto diffuso.


Autore:
Franco Dieghi

______________________________
Aggiunto/modificato il 2024-05-28

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati