Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati




Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:


E-Mail: [email protected]


> Home > Sezione Z > Santa Zoe Condividi su Facebook Twitter

Santa Zoe Sposa e martire

5 luglio

Roma, 286 ca.

Nata a Roma, Zoe fu moglie del beato Nicostrato, alto ufficiale romano, anch’esso martire. Fu imprigionata sotto l'Imperatore Diocleziano, mentre pregava sulla tomba dell’Apostolo Pietro, legata, fu gettata in carcere. Subì quindi il martirio sospesa per il collo e per i capelli ad un albero e soffocata dal fumo fatto ai suoi piedi. Rese lo spirito nella confessione del Signore probabilmente nell'anno 286. Santa Zoe compariva nelle precedenti edizioni del Martirologio Romano al 5 luglio, ma non nell'ultima promulgata da San Giovanni Paolo II.



Secondo la leggenda agiografica è moglie di Nicostrato, capo della cancelleria imperiale. Divenuta muta, per sei anni non riesce a guarire. Un giorno, mentre accompagna il marito alle carceri dove sono rinchiusi i cristiani Marco e Marcellino, vede il tribuno Sebastiano incitare i due prigionieri a rimanere saldi nella fede cristiana.
Improvvisamente un fascio luminoso avvolge il capo di Sebastiano: Zoe si inginocchia davanti a lui che, dopo averle fatto un segno di croce sulle labbra e aver invocato l’aiuto del Signore, le restituisce immediatamente la facoltà di parlare. Zoe, il marito e tutti coloro che sono presenti al prodigio si convertono al cristianesimo.
Durante le persecuzioni indette da Diocleziano, scoperta dalle guardie pretoriane mentre sta pregando davanti alla tomba di san Pietro, viene arrestata. Poiché si rifiuta di abiu- rare la fede cristiana è martirizzata: viene sospesa per i capelli al ramo di un albero e soffocata dal terribile fumo di un fuoco di sterco acceso sotto di lei. Il suo corpo legato a un masso viene gettato nel Tevere. La notte seguente Zoe appare a Sebastiano e le indica il luogo dove può essere ritrovato il suo corpo. Le sue reliquie sono conservate a Roma, nella basilica di Santa Prassede.


Autore:
Luigi Luzi


Fonte:

www.interris.it

______________________________
Aggiunto/modificato il 2022-08-17

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google

Album Immagini


Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati . Pubblicità