Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione Gruppi di Martiri > Beati Martiri Spagnoli Frati Minori Conventuali di Granollers Condividi su Facebook Twitter

Beati Martiri Spagnoli Frati Minori Conventuali di Granollers Beatificati nel 2001

Senza data (Celebrazioni singole)

>>> Visualizza la Scheda del Gruppo cui appartiene

Spagna, 1936


I Frati Minori Conventuali costituiscono il tronco primigenito dell’Ordine fondato nel 1209 da San Francesco, il poverello di Assisi. Essi sono i custodi della tomba del santo, nonchè di quella di Sant’Antonio a Padova. In Spagna vissero in grandi e importanti conventi fondati sin dal XIII secolo, soppressi però nel 1567 sotto il regno di Filippo II, a causa dei loschi interessi di alcuni suoi cortigiani. Solo nel 1905 fu loro concesso di fondare il convento di Granollers, nei pressi di Barcellona. I frati cominciarono così a vivere e ad operare in quel luogo con grandi speranze, progetti apostolici, prospettive di crescita e di sviluppo dell’Ordine. Tuttavia le drammatiche circostanze della guerra civile spagnola, negli anni ’30 del XX secolo, fecero sì che sei di essi fossero chiamati a spargere il loro sangue per testimoniare la loro fede.
Il decreto sul martirio, promulgato dalla Congregazione per le Causa dei Santi in data 26 marzo 1999, recita così: “Maltrattato si lasciò umiliare e non aprì la sua bocca; era come agnello condotto al macello, come pecora muta di fronte ai suoi tosatori e non aprì la sua bocca (Is 53,7). Queste parole, che alludono alla passione di Gesù, vengono applicate anche al sacrificio dei martiri che hanno dato liberamente la vita per la fede. A questa immensa moltitudine di testimoni del Vangelo appartengono i Servi di Dio Alfonso López López con i suoi 5 confratelli dell'Ordine dei Frati Minori Conventuali. La guerra civile spagnola (1936-1939) non risparmiò il loro convento, situato nella città di Granollers, nella regione di Barcellona, ove essi dimoravano in quel tempo. Immediatamente dopo la sollevazione militare del 19 luglio 1936, gli autori del cambio politico irruppero nel convento alla ricerca di armi; non avendone trovate, con gravi minacce cacciarono dalla casa i religiosi, i quali cercarono rifugio presso vicini e amici. Il loro nascondimento durò poco più di una settimana. In tale situazione ostile e irreligiosa, quale si verificava in Spagna in quel momento e che era seme di terrore e di morte contro la Chiesa e i suoi figli, questi seguaci di san Francesco d'Assisi furono incarcerati e condannati a morte per il fatto di essere discepoli di Cristo. Sparsero il loro sangue con serenità e docilità interiore, dando gloria a Dio con la professione della fede e perdonando i loro nemici.
Papa Giovanni Paolo II beatificò questi sei Frati Minori Conventuali l’11 marzo 2001, unitamente ad un gruppo composto complessivamente di ben 233 martiri della medesima persecuzione.

Per maggiori notizie sul loro conto, si rinvia alle singole schede loro dedicate nei giorni in cui sono commemorati dal Martyrologium Romanum, cioè nell’anniversario del loro martirio:

93132 - Alfonso Lopez Lopez, Sacerdote, 3 agosto
93132 - Miguel Remon Salvador, Religioso, 3 agosto
93133 - Modesto Vegas Vegas, Sacerdote, 27 luglio
93134 - Dionisio Vicente Ramos, Sacerdote, 31 luglio
93134 - Francisco Remon Jativa, Religioso, 31 luglio
93135 - Pedro Rivera Rivera, Sacerdote, 1 settembre

PREGHIERA
Signore, ti rendiamo grazie e ti benediciamo
per la fortezza e lo spirito di amore e di sacrificio
che infondesti nel p. Alfonso López
e nei suoi compagni martiri.
Da’ a noi, Signore, un cuore grande e misericordioso,
come quello di Gesù di Nazaret.
Un cuore che cerchi sempre la pace e il bene,
come quello di Francesco d’Assisi.
Un cuore capace di accogliere
tutte le cause buone,
tutti gli sforzi nobili,
tutti gli impegni sinceri.
Da’ a noi, Signore, un cuore simile a quello
di Alfonso, di Miguel, di Modesto,
di Dionisio, di Francisco e di Pedro,
che seppero tener fede sino alla fine
alla loro vocazione di Frati Minori Conventuali.
Che amarono la Madre del Figlio tuo,
e furono strumenti di riconciliazione.
Fa’ risplendere nella nostra società
la luce del Vangelo.
Manda operai nella tua messe.
E la tua Parola di Vita sia proclamata a tutti
in quest’alba del terzo millennio. Amen.


Autore:
Fabio Arduino

______________________________
Aggiunto/modificato il 2006-10-27

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


L'Album delle Immagini
è temporaneamente
disattivato




CD immagini

Sostienici e avrai TUTTE le immagini di Santiebeati
Clicca qui per richiederlo

Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati